Il Lutto

Con la parola “lutto” ci si riferisce al sentimento di intenso dolore che segue la perdita reale, o simbolica, di una persona cara.

Il lutto, quindi, è l’insieme delle manifestazioni esteriori, e anche dei rituali, che accompagnano la morte di una persona facendosi contenitori delle angosce e aiutando il processo di elaborazione.

Chi rimane si trova ad affrontare la necessità di andare a trovare dentro di sé le risorse più profonde per passare attraverso l’angoscia della separazione e della perdita.


Elaborazione del lutto

elaborazione del lutto
elaborazione del lutto

Secondo il modello di elaborazione del lutto di Elizabeth Kubler-Ross, psichiatra svizzera, accompagno le persone ad attraversare le seguenti fasi:

- negazione/rifiuto: negazione e rifiuto dell’accaduto. Iniziale shock per la perdita e ricerca nel proprio ambiente del proprio caro,

- rabbia: quando si inizia ad accettare la perdita, subentra un forte senso di rabbia, verso se stessi, gli altri nonché verso il defunto stesso,

- negoziazione o patteggiamento: si cercano delle risposte e delle spiegazioni analizzando l’accaduto.

- depressione: resa emotiva e psicologica alla situazione, profondo dolore e tristezza

- accettazione: riorganizzazione della vita, interiorizzando la perdita, senza che questa comporti un dolore insopportabile.

 

Attraverso un percorso di counselling aiuto ad acquisire gli strumenti necessari per compiere una buona elaborazione del lutto, che significa RI-COMINCIARE a vivere.

 

 

Cerimonie laiche

cerimonie laiche
cerimonie laiche

Il Rito o Cerimonia del Commiato, è sempre più frequente, in alternativa alla funzione religiosa, oppure a supporto di essa.

Come Cerimoniera, sono un'operatrice rituale:

Mi occupo di accogliere e accompagnare i dolenti nella organizzazione dell'ultimo saluto al defunto, nelle sue differenti fasi, ovvero prima che avvenga la chiusura del feretro nella sala del commiato (presso la struttura funeraria), prima che avvenga il rito della cremazione (presso il tempio di cremazione), mentre avviene la consegna dell'urna cineraria (dopo il rito di cremazione).

Con un rito personalizzato, vi accompagno nel saluto al vostro caro, onorando la sua vita e le sue caratteristiche personali.

La Cerimonia del commiato è un rito laico e si configura come un momento aconfessionale, unico e speciale dove tutti coloro che intervengono possono sentirsi liberi di partecipare, a prescindere dalle proprie convinzioni filosofiche e religiose, nel rispetto delle diversità e della libertà di pensiero.

 

Le funzioni del rito del commiato sono:

- Fornire uno spazio e un tempo in cui poter esprimere, in modo solenne, il cordoglio, il dolore, lo sconvolgimento e l’impotenza di fronte all’evento della morte.

- Assistere e consolare i vivi nel delicato e doloroso momento della separazione fisica dal corpo del loro caro.

- Ricostruire i legami spezzati dalla perdita di un membro del gruppo o della famiglia.

- Agevolare il lungo percorso di elaborazione del lutto.

- Onorare il morto e dirgli addio.

- Conferire una nuova identità a chi passa dalla dimensione di vivo al mondo dei morti (qualsiasi sia la forma che a esso si vuole attribuire: mondo degli antenati, vita ultraterrena, altra vita o semplice dimensione del ricordo).

 

Per una migliore organizzazione e conduzione della Cerimonia è fondamentale un contatto telefonico o incontro con i parenti della persona deceduta, o con le persone di riferimento, permettere un maggiore sostegno empatico in un momento delicato per coloro che vi partecipano.



Bambini ed elaborazione del lutto

Raccontare ai bambini cosa è la morte, non sempre è facile, soprattutto se le persone che si relazionano con i loro sono i familiari, coinvolti anche loro nel dramma.

Con garbo, gentilezza, e usando le forme di arteterapia, aiuto i bambini a familiarizzare con ciò che è successo, accogliendo le emozioni che emergono.

Attraverso laboratori pensati per loro, li sostengo nella esternazione di tali emozioni, per poterli accompagnare nell'elaborazione del lutto.